·Il fascino del palcoscenico e la brevità dei linguaggi contemporanei·

Festival INTERNazionale di Corti Teatrali

IL FESTIVAL

Il festival Teatri Riflessi, arrivato alla sua ottava edizione, è un concorso incentrato sul genere drammaturgico del corto teatrale di parola in lingua italiana e straniera e di danza. Fin dalla prima edizione nel 2009, Teatri Riflessi coniuga l’immediatezza dei linguaggi contemporanei al racconto del territorio promuovendo una riflessione sul paesaggio artistico, culturale e sociale in luoghi e spazi non convenzionali. Un teatro che riflette il territorio e sul territorio, ragionando sulla connessione e relazione tra drammaturgia contemporanea e paesaggio nella sua dimensione storica, antropica, naturale e fisica. 

·Edizione 2023·

IterCulture in collaborazione con il Comune di Zafferana Etnea, con il sostegno di Di Bella Costruzioni

e con il patrocinio gratuito del Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea e del DAMS dell’Università degli Studi di Messina 

organizza l’8° edizione del festival internazionale di corti teatrali

Teatri Riflessi 8
ALTERITÀ
13-15 luglio 2023
Parco comunale di
Zafferana Etnea (CT)

L’evento si svolgerà presso il Parco Comunale di Zafferana Etnea dal 13 al 15 luglio 2023. 

Saranno selezionati 10 corti teatrali e coreutici della durata massima di 15 minuti che si esibiranno – in qualità di semifinalisti – nelle serate di giovedì 13 e venerdì 14 luglio. 

Tra di essi verranno scelti i corti che si esibiranno nuovamente durante la finale di sabato 15 luglio. 

La domanda di iscrizione scade il 23 marzo 2023.

invio candidature dal

23 gennaio

scadenza bando

h 24:00
23 marzo

comunicazione selezionati

31 marzo

scadenza iscrizione

6 aprile

ripescaggio

dal 7 al 12 aprile

comunicazione definitiva semifinalisti

13 aprile

I premi del concorso internazionale sono erogati grazie al contributo di Di Bella Costruzioni s.r.l. e intitolati a Giovanni Di Bella, fondatore dell’azienda e Presidente onorario.

I premiati saranno omaggiati da un’opera d’arte realizzata da NI.VI Ceramiche dell’artista Mary Imbiscuso.

FAQ

Devo pagare una quota di partecipazione per candidarmi?
No. Solo ai corti selezionati sarà chiesto di versare una caparra (ad aprile) che sarà restituita dopo il festival.

Quando devo essere a Zafferana Etnea?
Le prove saranno suddivise tra le giornate dell’11 e 12 luglio, quindi, dovrai essere a Zafferana dall’11/12 fino al 16 luglio 2023 (la finale è sabato 15). 

No ho una registrazione video del corto. Che cosa posso fare?
Ci serve una registrazione per valutare l’interpretazione e avere un’idea dell’opera. Basterà un estratto o una prova lettura.

Posso cambiare qualcosa nel corto rispetto a quanto inviato al momento della candidatura?
Nessun cambiamento sarà permesso se non modifiche minori comunicate per tempo e autorizzate da IterCulture. 

È previsto un cachet?
Ogni corto selezionato riceverà un rimborso di minimo € 100 (fino a € 400, sulla base dei finanziamenti disponibili, della provenienza del corto e del numero di partecipanti). I premi principali del concorso consistono in un contributo economico (vedi la sezione Premi più in basso). Rimborsi ed eventuali contributi saranno liquidati dopo il festival se i partecipanti avranno rispettato tutti gli articoli e le scadenze contenute nel bando.

Teatri Riflessi icon

Alterità

13-15/07/22

ZAFFERANA ETNEA (CT)

Fil rouge del festival è l’idea di Alterità
Il teatro permette l’immedesimazione, porta in sé, per sua natura, la capacità di aprire orizzonti e offrire nuove prospettive. Guardare con gli occhi degli altri, in un mondo sempre più globalizzato, è l’unica strada percorribile per tentare di superare, senza annullare, le differenze, lenire le sofferenze sociali con la pratica dell’empatia, esercitando e perseguendo una sincera inclusione. Il rovesciamento delle prospettive, indossando il punto di vista degli altri, ci può far scoprire che le esigenze della vita sono comuni e sempre le stesse, in ogni tempo e per ogni essere vivente.

IL CoNCORSO

Tramite il bando di Teatri Riflessi 8 verranno selezionati 10 corti di 15 minuti circa che si esibiranno durante le serate del 13 e 14 luglio 2023. Le 3 commissioni di esperti in giuria (commissione regia, interpretazione e drammaturgia) attribuiranno ognuna un premio che verrà consegnato durante la finale, domenica 15 luglio. Il voto congiunto della giuria di esperti, di una giuria stampa e una giuria giovani stabilirà il Miglior Corto di Teatri Riflessi 8.

Inoltre, la rete di Teatri Riflessi avrà la facoltà di assegnare, se ritenuto opportuno, dei premi speciali nella forma di: tutoraggio formativo con professionisti ed esperti del settore; residenze artistiche; circuitazioni e inserimento all’interno di festival, rassegne e cartelloni; incentivo economico.

IL Corto

Teatri Riflessi vuole nobilitare e valorizzare la forma del corto in quanto tale, non come riduzione di opere più lunghe, né in quanto preludio per un adattamento a serata intera. La forza del corto sta proprio nell’immediatezza artistica ed espressiva e il suo inserimento nel concorso vuole, a suo modo, collegare il teatro greco, concepito proprio come concorso proposto in ampi spazi aperti di fronte a un vasto e variegato pubblico, alle spinte più provocatorie degli happenings e del teatro contemporaneo che sfondano con arroganza la quarta parete facendo leva sul desiderio viscerale di partecipazione del pubblico al momento performativo, uscendo, così, dall’aura di istituzionalità talvolta intimidatoria che il teatro ha assunto. 

I PREMI

  • Menzione del pubblico;
  • Menzione della Giuria Giovani;
  • Menzione speciale della Stampa;
  • Menzione speciale “Alterità”: scelta delle compagnie;
  • Premio Giovanni Di Bella per la Miglior Drammaturgia Straniera (€ 400);
  • Premio Giovanni Di Bella per la Miglior Drammaturgia Danza (€ 400);
  • Premio Giovanni Di Bella per la Miglior Drammaturgia Italiana (€ 400);
  • Premio Giovanni Di Bella per la Miglior Regia (€ 400);
  • Premio Valentina Nicosia per la Miglior Interpretazione (€ 400);
  • Premio Giovanni Di Bella  Miglior Corto – TR8 (€ 1.200).
Premi speciali I partner della rete di Teatri Riflessi e i membri delle giurie (professionisti provenienti dal settore dello spettacolo dal vivo come direttori artistici e operatori culturali di festival e teatri nazionali, organismi di programmazione, circuiti teatrali e centri di residenza) avranno facoltà di:
  • ospitare uno o più tra i corti partecipanti all’interno del proprio cartellone sia con la messa in scena del solo corto in gara, sia con il progetto a serata intera proposto dal partecipante;
  • offrire un periodo di residenza artistica a una o più compagnie partecipanti per sviluppare eventuali idee progettuali per la realizzazione di altri corti come sopra indicato o spettacoli a serata intera;
  • offrire un tutoraggio formativo con professionisti ed esperti del settore;
  • offrire un incentivo economico.

Teatri Riflessi 8 è realizzato e promosso da IterCulture in collaborazione con il Comune di Zafferana Etnea, con il sostegno di Di Bella Costruzioni s.r.l., e con il patrocinio gratuito del Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea e del DAMS dell’Università degli Studi di Messina.

Teatri Riflessi 8 inaugura ETNA in Scena 2023 – la rassegna di teatro, danza, musica e cinema del Comune di Zafferana Etnea (CT).

Ideazione, progettazione e direzione artistica
Dario D’Agata Valerio Verzin

Responsabile comunicazione
Ilaria Mirenna

Concorso internazionale di corti teatrali

Responsabile concorso: Roberta Gambino

Direzione tecnica e regia: Valerio Santi

Logistica: Orazio Morace

Assistente di scena: Claudia Regio

Responsabile giurie e ospiti: Laura del Campo

Responsabile pubbliche relazioni
Laura Del Campo

Attività arricchite
Emanuela Di Grigoli e Agata Prastani

Amministrazione
Direttivo IterCulture (Dario D’Agata, Alessandra Li Greci, Orazio Morace, Valerio Verzin)

WhatsApp
Send via WhatsApp