IterCulture

TESTI RIFLESSI per giovani sguardi

a cura di Grazia Calanna

18, 19 e 20 luglio ore 16:45, 21 luglio ore 16:30 | Parco Comunale di Zafferana Etnea

Quattro pomeriggi di laboratori gratuiti per i più giovani. 
Prenotazione obbligatoria scrivendo a emanuela.digrigoli@iterculture.eu

GIOVEDÌ 18 LUGLIO

Laboratorio creativo di scrittura e lettura (10-12 anni) con Rosanna Minnella.

Anche le pietre hanno un nome

di Rosanna Minnella
Ed. Algra

Quattro ragazzi, diversi nel carattere ma uniti dall’amicizia, in cammino lungo la strada bella e difficile dell’adolescenza.

Concetta Biancona e l'isola di Cappero

di Rosanna Minnella
Ed. Algra

Oca, cinquantenne, tenace e inguaribile professoressa, Concetta non arretrerà dinanzi ai malvagi che tentano di appropriarsi dell’incontaminata Isola del Cappero, la sua isola.

Rosanna Minnella è nata a Catania nel 1953. Ex docente, da vent’anni si dedica alla scrittura di testi di fiabe e romanzi. Ha già pubblicato Il violino stregato, Carratraca, Le avventure di Rodolfo Mario e I doni degli dei.

VENERDÌ 19 LUGLIO

Laboratorio creativo (8-10 anni) con Rosalba Perrotta e Gabriella Trovato.

Il libro magico

di Rosalba Perrotta
Ed. Algra

Nella Dolceria Magica di Madama Damaschina il conflitto con la Maga Rococò, che vuole rubare il libro delle ricette per rendere più dolce la vita, viene risolto in maniera giocosa, con l’aiuto dell’ironia e di un pizzico di fortuna. Lieve come una libellula, Madama sfugge alla Maga che l’insegue col coltellaccio. Cosparsa di farina dagli gnomi cucinieri, Rococò cade poi nell’olio e, temendo di finire in padella come una scaloppina, scappa sulla sua moto trainata dai pipistrelli. Le nozze della Principessa Verbena e del Principe Leonello si avvicinano e Madama Damaschina prepara i dolci seguendo le ricette del Libro Magico.

Rosalba Perrotta, autrice di saggi sociologici e di romanzi, si inoltra qui nel mondo delle fiabe.

Non mi stanco mai di un cielo azzurro

di Gabriella Trovato
Ed. Nous

Cosa accadrebbe se l’arte uscisse dai musei? E se riguardasse ciascuno di noi? Questo libro vuole essere un nuovo modo di divulgare l’arte non solo raccontandola ma costruendo la mappa di un percorso di risveglio della creatività, attraverso il viaggio nella vita e nelle opere di quattordici grandi artisti che, varcata la soglia del museo, ci parlano da vicino e ci invitano a mettere in pratica la loro visione. Il libro chiede infatti di essere completato e agito attraverso degli esercizi che ci ricordano il potere straordinario dell’arte: quello di tenderci la mano verso mondi più grandi e di restituirci un innato potere creativo. Un invito a raccogliere i doni che l’arte ci offre, riappropriandoci di ciò che è di tutti: la possibilità di cambiare noi stessi e la realtà.

Gabriella Trovato è un’artista visiva, autrice, conduttrice di laboratori di espressività artistica. Accompagna adulti e bambini nel processo di scoperta e allenamento della creatività con percorsi, workshop ed eventi in presenza e online. Dopo la laurea in Comunicazione e didattica dell’arte all’Accademia di Brera di Milano, completa la formazione con un master in Comunicazione e Linguaggi non verbali all’Università di Catania, in gemellaggio con la Ca’ Foscari di Venezia. Dal 2009 lavora come professionista indipendente al suo progetto di Atelier delle Arti che ha la finalità di promuovere un approccio alla creatività come metodo accessibile a tutti.

SABATO 20 LUGLIO

Laboratorio ludodidattico (7-12 anni) con Annamaria Piccione e le mascotte Mirtillo e Polpetta.

Gruppo Speciale Trovamicio - Vol.1: La zecca dell'invidia

di Annamaria Piccione e Angelo Orlando Meloni
Ed. Lunaria

La zecca dell’invidia è un rapinoso romanzo per i più piccoli (e per i loro genitori e fratelli maggiori) dal ritmo asfissiante, pieno zeppo così di trovate, battute e colpi di scena. Siamo sicuri che vi delizierà.

Gruppo Speciale Trovamicio - Vol. 2: Il mistero del carillon

di Annamaria Piccione e Angelo Orlando Meloni
Ed. Lunaria

Un nuovo intricato caso da risolvere per il Gruppo Speciale Trovamicio. Il furetto Max è molto preoccupato per la sua umana. Da diversi giorni, la contessa Isotta non fa che piangere ascoltando la melodia di un antico carillon, pegno d’amore di un corteggiatore che aveva amato in gioventù, Ascanio Capitonis, sparito senza lasciare traccia. All’improvviso lo spasimante ricompare, ma qualcosa non quadra… Tra colpi di scena e pedinamenti rocamboleschi, i coraggiosi amici del G.S.T. avranno un gran bel da fare per risolvere il mistero… perché non è tutto oro quel che luccica

Annamaria Piccione è nata a Siracusa, dove vive. È autrice per ragazzi da oltre vent’anni con un centinaio di libri pubblicati dalle maggiori case editrici italiane. Tra le sue pubblicazioni: nella collana Piccoli Lunatici di Lunaria Edizioni La zecca dell’invidia – Gruppo Speciale Trovamicio e il Mistero del Carillon – Gruppo Speciale Trovamicio; Onora il padre (Feltrinelli); Per sempre libero (Einaudi Ragazzi); La Divina Commedia raccontata ai bambini, I Promessi Sposi raccontati ai bambini e Le Fiabe Classiche raccontate ai bambini (Mondadori); Le tragedie greche per i ragazzi (Cavallotto Edizioni); Se dico no è no! (Matilda editrice); Una rosa in trincea (Edizioni Paoline). I bambini la chiamano “la signora dei gatti”.

DOMENICA 21 LUGLIO

Laboratorio creativo di scrittura e lettura (8-10 anni) con Pina Spinella.

Matteo e i Pupi Siciliani

di Pina Spinella e Giovannina Russo
Ed. Algra

Matteo è un bambino curioso e appassionato di racconti fantastici. Una notte viene svegliato da un terribile drago a tre teste che entra nella sua stanza. Pilusu, il drago, si rivela in realtà un divertente compagno d’avventure. Per diverse notti lo condurrà, volando, in un mondo magico: quello di un antico Teatro dei pupi di Acireale. Qui conoscerà l’affascinante arte dell’Opera dei pupi che, pur essendo stata dichiarata dall’Unesco, nel 2008, Patrimonio orale e immateriale dell’umanità, rischia di scomparire insieme ai suoi personaggi. Matteo li ascolterà con emozione e prometterà di aiutarli. Un racconto coinvolgente in cui paladini, fanciulle, eroi e traditori si faranno portavoce di un mondo epico-cavalleresco che combatte “per la religione, per l’amore, per la gloria e per la fedeltà.”

Pina Spinella è nata ad Acireale (CT) e vive da sempre nella frazione di Guardia, nella cui scuola Primaria ha insegnato per oltre un ventennio. Ha studiato e insegnato ai ragazzi scrittura creativa. È da sempre appassionata di libri, immagini, musica e di tutto quello che riguarda la sfera più profonda dell’animo umano. Ha pubblicato nel 2016 Il ritorno, in cui racconta la sua straordinaria ripresa dopo il coma dovuto a un episodio di malasanità. Nel 2019 ha pubblicato Il mito di Aci e Galatea, dedicato all’amore tra il pastore Aci e la ninfa Galatea, stroncato dalla gelosia del ciclope Polifemo.

CURATELA: Grazia Calanna

WhatsApp
Send via WhatsApp